Idioms

Il perché: Cervello di gallina

gallina

Perché si dice che una persona poco intelligente „ha un cervello di gallina“?

Spesso, nel linguaggio familiare, si fa riferimento alle caratteristiche, positive o negative, attribuite a un animale, per definire aspetti del comportamento o del carattere di una persona.

Per esempio si dice che ha un occhio di lince chi ha una vista o un’intelligenza molto acuta, mentre chi si comporta in modo maldestro viene ironicamente accusato di avere la grazia o la delicatezza di un elefante.

La stessa cosa vale per l’espressione avere un cervello di gallina, che è usata con riferimento a una persona poco intelligente o di poco giudizio.

In passato si metteva – a torto – la massa cerebrale in diretto rapporto con l’intelligenza. Quindi una persona veniva considerata tanto più intelligente quanto più „cervello“ aveva.

Ci sono altri modi di dire con la parola gallina: latte di gallina indica un cibo squisito, difficilissimo da trovare; zampe di gallina indicano una scrittura non facile da leggere e anche le piccole rughe che si formano agli angoli esterni degli occhi; andare a letto con le galline significa andare a dormire la sera molto presto, mentre alzarsi con le galline significa alzarsi all’alba.

Tra i proverbi ricordiamo: „La gallina che canta ha fatto l’uovo“, riferito a chi cerca di scusarsi e dimostra cosí di essere in colpa; „Gallina vecchia fa buon brodo“ significa invece che anche la vecchiaia può essere bella e fa notare il valore dell’esperienza; „Meglio un uovo oggi che una gallina domani“ vuol dire meglio il poco ma sicuro che il tanto ma incerto.

Anna Bordoni, collaboratrice dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana.

Vocabolario:

  • il cervello: è sede delle attività psichiche, motorie, sensitive e sensoriali, e ogni emisfero presiede ai movimenti volontarî della metà opposta del corpo, dato che le fibre nervose che lo fanno comunicare con il midollo spinale;
  • la gallina: la femmina del gallo (e anche di altri gallinacei), nell’età in cui fa le uova (la gallina più giovane si chiama pollastra);
  • il comportamento: in generale, modo di comportarsi di una persona, soprattutto in determinate situazioni, nei rapporti con l’ambiente e con le persone con cui è a contatto;
  • la lince: genere di felini (lat. scient. Lynx), di aspetto simile a un grosso gatto, con arti robusti, coda breve, orecchi con ciuffi di peli all’apice;
  • la vista: la facoltà del vedere, il senso specifico che presiede alla percezione degli stimoli visivi;
  • acuto: fine, penetrante;
  • maldestro: inesperto, incapace, non abile;
  • accusare: attribuire una colpa, muovere un’accusa;
  • la grazia: qualità naturale di tutto ciò che, per una sua intima bellezza, delicatezza, spontaneità, finezza, leggiadria, o per l’armonica fusione di tutte queste doti, impressiona gradevolmente i sensi e lo spirito;
  • la delicatezza: la qualità di ciò che è delicato, finezza, morbidezza, leggerezza;
  • valere: essere valido, vero;
  • il giudizio: sentenza, decisione;
  • a torto: per motivi non giusti, quindi ingiustamente, inopportunamente;
  • il rapporto: relazione, corrispondenza o connessione, per lo più reciproca, che intercorre tra due o più azioni, situazioni e condizioni, fatti e fenomeni;
  • considerare: esaminare attentamente una cosa, riguardandola in sé e nelle sue relazioni e conseguenze;
  • indicare: far conoscere, precisare, specificare;
  • il cibo: nome generico per indicare tutto ciò che si mangia;
  • la zampa: l’intero arto di un animale, dall’articolazione prossimale alla parte che tocca terra;
  • la ruga: ciascuno dei solchi cutanei che si formano sulla pelle, spec. in corrispondenza di alcune regioni, come la fronte, compaiono nella vecchiaia;
  • formarsi: assumere forma, farsi, prodursi;
  • l’angolo: parte di spazio esterno, delimitata dall’incontro di due superfici;
  • esterno: che è o appare di fuori.

 

© Need 1-to-1 Online Lessons? Contact me on Italian Online Tutor website!

© More FREE video lessons? Join Italian Online Tutor YouTube channel!

© Are you in FaceBook? Here’s Italian Online Tutor FB group!

© Do you tweet? Visit Italian Online Tutor in Twitter!

 © Questions? Write on Serena Italian BLOG!

Culture · Idioms · Nature · Reading · Vocabulary

Perchè si dice “specchietto per le allodole”?

Perchè certe lusinghe si rivelano uno “specchietto per le allodole“? Allodola è il nome di varie specie di uccelli passeriformi. In Italia la più comune è l’allodola canterina: raggiunge soltanto i 20 cm di lunghezza, è di colore rosso chiaro con striature più scure, ha una piccola cresta sulla testa, becco e occhi sono scuri.… Continue reading Perchè si dice “specchietto per le allodole”?

Idioms · Vocabulary · Word of the day

La parola del giorno: PAURA

Today’s word is PAURA. Enjoy the video lesson!  PAURA  –  fear,  心配 avere paura di – to be afraid of,  (を)恐れる   Ho paura dei serpenti perchè possono essere pericolosi. I am afraid of snakes, because they may be poisonous. 蛇は毒があるかもしれないから、怖い。 Ho paura di uscire da solo/ da sola di notte in città. I am… Continue reading La parola del giorno: PAURA

Culture · Idioms · Listening comprehension · Reading · Vocabulary · Word of the day

La parola (difficile) del giorno: BROCCO

bròc-co Significato: Ramo secco, puntuto, spinoso; punta metallica; cavallo vecchio; persona poco capace, dappoco Dal latino: [broccus] sporgente, riferito in particolar modo ai denti. Brocco nell’italiano attuale è sinonimo di persona poco capace, poco intelligente, schiappa. Questa parola è molto conosciuta e diffusa; ma questo non è il suo unico significato. La sua radice latina,… Continue reading La parola (difficile) del giorno: BROCCO

Culture · Idioms · Literature · Reading · Vocabulary

La “gattamorta”

Perchè una persona apparentemente ingenua e innocua è una “gattamorta”? Gattamorta o gatta morta è chi sembra tranquillo, ma ha un carattere completamente diverso. Fare la gattamorta significa quindi “fare finta di non vedere o di non sapere per non fare nascere sospetti e agire, poi, in un momento più opportuno, a proprio vantaggio”. La… Continue reading La “gattamorta”