Culture · History · Lifestyle · Travel

Il Carnevale: la battaglia delle arance (Ivrea)

carnevale ivrea
Presentazione della mugnaia

IL CARNEVALE DI IVREA

Il Carnevale di Ivrea è una manifestazione folcloristica annuale. Si tratta di una rievocazione storica che ha reso il Carnevale di Ivrea uno dei più famosi e curiosi al mondo. Lo storico carnevale è in parte ispirato alla leggenda di una mugnaia che uccise un tirannico feudatario, e, in parte risale all’avvento delle truppe napoleoniche.

Il via al Carnevale viene dato da suoni di pifferi e tamburi che onorano la nomina del nuovo generale, in attesa della presentazione della Mugnaia. L’eroina viene eletta tra le ragazze della società eporediese la sera del Sabato Grasso.

Il carnevale raggiunge il momento di più alta spettacolarità nella Battaglia delle arance, tra i rappresentanti dei diversi rioni, per la conquista del palio.

La battaglia delle arance
La battaglia delle arance

TRA STORIA E LEGGENDA

Federico Barbarossa aveva insediato nella città di Ivrea, in Piemonte, un certo Ranieri di Biandrate. Ranieri iniziò a perseguitare i suoi avversari politici e a infierire sul popolo con pesanti tasse. Il dittatore fu da subito odiato.

Nel 1194 il popolo, esasperato dalle violenze e dai soprusi di Ranieri, insorse e distrusse la sua dimora, il castello di San Maurizio.

Ma i dittatori non erano terminati. Guglielmo VII di Monferrato entrò a tradimento ad Ivrea nel 1266 e ricostruì il castello di San Maurizio, dove si trasferì. Il dominio di Guglielmo però fu di breve durata perché, per la seconda volta, il popolo prese le armi e nuovamente rase al suolo il castello.

carnevale ivrea

Questi sono i fatti storici, ma nella tradizione popolare gli usurpatori, Ranieri e Guglielmo, si fondono in un’unica figura di tiranno, che venne ucciso da una popolana, una mugnaia.

La leggenda narra che la figlia di un mugnaio, Violetta, era promessa sposa al suo amato Toniotto, ma le fanciulle eporediesi a quel tempo erano soggette alla pretesa dello Ius Primae Noctis, ovvero il diritto della prima notte da parte del feudatario. In realtà questo diritto non è mai esistito, e deriva, probabilmente dalla tassa che si doveva pagare in occasione del matrimonio.

carnevale ivrea

La leggenda vuole che Violetta decise di ribellarsi alla sorte che l’attendeva. Finse di accettare l’infame pretesa del feudatario e si recò al famoso castello di San Maurizio, nascondendo però tra i capelli un pugnale, in accordo con i popolani. Violetta uccise il tiranno e diede il segnale di rivolta ai cittadini, che erano esasperati dalle tasse.

Violetta, la mugnaia del Carnevale, è quindi il simbolo della ribellione popolare. Il ricordo di quelle gesta e della vittoria del popolo si tramandano di anno in anno, fino all’occupazione napoleonica, quando il Carnevale assunse l’aspetto odierno.

carnevale ivrea

IL CARNEVALE DI IVREA OGGI

Oggi lo scontro delle arance si svolge nelle principali piazze della città e vede impegnati gli equipaggi sul carro, che simboleggiano le guardie del tiranno, contro le squadre degli aranceri a piedi, che simboleggiano i popolani ribelli, costituite da centinaia di tiratori.

Si tratta del momento più spettacolare della manifestazione che ben evidenzia la lotta per la libertà, simbolo del carnevale eporediese.

carnevale ivrea

CONSIGLI UTILI PER I VISITATORI

Lo svolgimento della festa è regolamentato da un’apposita ordinanza del sindaco che prevede l’obbligo del cappello frigio per gli eporediesi e per i turisti che non intendano diventare bersaglio di lanci delle arance.

Il berretto rosso è il simbolo di libertà e di fratellanza, che rende intoccabili. Chiunque voglia assistere a questa manifestazione dovrebbe indossarlo, se non desidera essere bersaglio del lancio di arance!

La mugnaia indossa il cappello frigio
La mugnaia indossa il cappello frigio

Il programma del carnevale di Ivrea 2013 lo trovate QUI.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...